Share on Facebook

33_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

Acquario: ADA (ADA Europe) W60xD40xH40cm, vetro extrachiaro
Illuminazione: 2xPL 36w Wind 8000K, 1xT5 24W Sky White 8000K, 8 ore/giorno
Filtraggio: Hydor prime 30, Bio Rio, Lana Perlon
Substrato: ADA Aquasoil NEW Amazonia I, Power Sand Special, Tourmaline BC
Fertilizzazione: Step 1-2-3, Brighty K, Green Gain, ECA,Special Lights, Phyton GT
CO2: 2bolle/sec, diffusore Askoll
Conduzione: cambio acqua uno a settimana del 40%
Arredi: Rocce ADA Seiryu Stone
Specie vegetali:
Glossostigma elatinoides
Blyxa japonica
Littorella uniflora
Eriocaulon sp. 'Australia I'
Eriocaulon sp. 'Kimberly'
Eriocaulon sp. 'Sulawesi' - Sulawesi Grass
Bucephalandra sp. 'Sintang'
Bucephalandra sp. 'Kedagang'
Bucephalandra motleyana
Fissidens fontanus
Milimeter moss - Barbula sp.
Specie animali:
Cantonensis sp. 'Crystal Red/Black'

Premessa

Dopo alcuni mesi di coltivazione e mantenimento di questa vasca, ho deciso di stravolgere completamente il layuot perchè quello precedente non era di mio gradimento. Utilizzando rocce ADA Seiryu Stone di diversa tipologia e più grandi, piantumando il prato con kokedama da me prodotti sono giunto ad una soluzione migliore dando così maggiormente risalto alle particolari specie vegetali utilizzate ed ottenere una buona prospettiva che nell'allestimento precedente mancava. Questo lavoro di restyling è stato realizzato insieme ad Edoardo Rocchi che ha ideato il layout della vasca determinando fin da subito le linee guida al fine di ottenere un risultato nettamente migliore.

Prima

ADA_new_amazonia_restyling

Dopo

(allestimento realizzato il 12/11/2011)

25_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants


12/11/2011 - La realizzazione

Nella foto sotto si vede la vasca poco prima dell'intervento di restyling che, per l'occasione, abbiamo illuminato con una Solar di Edoardo Rocchi.

ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

Per prima cosa abbiamo recuperato tutte le caridine e messe in un altro acquario, poi abbiamo tolto delicatamente le rocce (squotendole leggermente per togliere Amazonia dalle fessure) con la vasca piena di acqua in modo arrecare meno danni possibili alle piante.

1_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

A mano a mano, e sempre con la vasca piena di acqua, vengono sradicati gli Eriocualon spp. tirandoli con delicatezza per estarre l'esteso apparato radicale dal fondo. E' un'operazione difficoltosa e lunga che solo molta pazienza e calma garantiscono di non arrecare danni alle piante. Glossostigma elatinoides viene lasciata al suo posto e nel momento dell'inserimento delle nuove rocce verrà spinta dove necessario. E' importante non smuovere troppo il fondo e assolutamente sconsigliato di far affiorare il Power Sand Special sottostante. Terminata l'estrazione di tutte le piante si procede allo svuotamento dell'acqua.

4_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

Eriocaulon sp. 'Australia I', si nota la straordinaria radicazione dell'esemplare appena estratto.

5_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

Edoardo effettua alcune prove di layout prima di introdurre le rocce in vasca. Questa fase è fondamentale ed il disegno finale deve essere chiaro per riportarlo direttamente in acquario che, in questa occasione, non permetterà di effettuare troppe variazioni causa il fondo già maturo di mesi.

2_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

Deciso il disegno si iniziano a posizionare le Seiryu Stone partendo da quella più grande.

7_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

6_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

8_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

Alcune pietre per rimanere salde nella posizione voluta necessitano di essere rincalzate con substrato che verrà inserito mettendone di nuovo. In alcuni casi abbiamo interposto anche dei piccoli pezzi di roccia alla base di alcune pietre per dare la direzione e angolazione necessaria. Nella zona posteriore sinistra abbiamo deciso di creare una sorta di "vaso" attraverso alcune Seiryu Stone: questa grande cavità viene riempita totalmente con New Amazonia nuova e determinerà uno dei punti di maggior interesse dell'acquario per il dislivello creato (dal vetro alla cima ci sono circa 30cm di fondo).

11_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

10_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

9_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

12_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

In questa foto dall'alto si vede chiaramente il dislivello che abbiamo creato.

13_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

14_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

15_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

Si inseriscono gli Eriocaulon spp. cercando di non collocarli troppo geometricamente. Si prosegue, nella parte posteriore con Blyxa japonica.

17_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

18_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

Adesso vengono posizionati i kokedama di G. elatinoides bene in profondità coprendo interamente il composto di cui sono costituiti con New Amazonia.

16_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

19_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

20_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

21_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

Viene riempita la vasca di acqua, i valori sono: KH 3, GH 6. La CO2 viene somministrata attraverso un diffusore Askoll molto performante che garantisce la produzione di microbollicine ed una perfetta veicolazione del gas in acqua. Per l'OUT ed IN del filtro abbiamo utilizzato accessori della Do!Aqua ADA Violet Glass.

22_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

23_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants


Il progresso dell'acquario

14/11/2011

Si inizia la conduzione fertilizzando con Brighty K 4ml/g, Step 3 4ml/g. alterni, ECA 3-6 gocce/g., Green Gain 8 gocce/g. alterni, Phyton GIT 8 gocce/g. alterni, cambio del 40% ogni 7 giorni.

24_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

25_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

16/11/2011

Dopo solo due giorni i kokedama esprimono senza dubbio la lora efficacia manifestando un immediato attecchimento e veloce espansione di G. elatinoides.

25_1_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

25_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

26_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

28/11/2011

La crescita dei kokedama di G. elatinoides è straordinaria, a distanza di pochi giorni ho effettuato potatura per evitare il soffocamento degli Eriocaulon spp.. La fertilizzazione viene effettuata con somministrazione di Brighty K 4ml/g, Step 2 4ml/giorni alterni; ho sospeso l'introduzione di ECA perchè c'è una leggera formazione di alghe verdi filamentose.

28_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

29_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

30_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

32_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

22/12/2011

La conduzione rimane la stessa, ho introdotto nuovamente ECA, 3-5gocce/giorno, perchè G. elationoides ingiallisce leggermente. Si nota ancora presenza di alghe verdi filamentose che tolgo ogni 2-3 giorni avvolgendole con uno stecchino di legno molto lungo. In questo foto mostro la potatura effettuata sul prato: è necessaria per mantenerlo basso ed evitare che si stacchi causa zone non illuminate nelle parti più interne.

34_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants

36_ADA_new_Amazonia_Cape_Stone_rareaquaticplants


27/03/2012
Effettuata manutenzione generale e restyling attraverso potatura molto bassa di G. elatinoides ed estirpazione di tutte le specie introdotte per provarle in questo fondo (Alternanthera reineckii 'Minor', Staurogyne sp. 'Bihar', Eriocaulon sp. 'Australia I', Eriocaulon sp. 'Sulawesi', Littorella uniflora). Nella parte dello sfondo ho inserito numerose porzioni di Eleocharis vivapara e fra le rocce Echinodorus tenellus, Staurogyne sp. 'Porto Velho' ed Echinodorus bolivianus. La potatura rasa di G. elatinoides non comporta particolari problemi nella ricrescita che si assiste già dopo una settimana dall'intervento. La crescita delle piante è lenta, Amazonia NEW permette una gestione della vasca più semplice perchè ha un rilascio di elementi molto inferiore rispetto ad Amazonia ed Amazonia II (nessuna delle due più in commercio). Una volta a settimana introduco Azoto (NO3) come supporto alla fertilizzazione giornaliera effettuata con circa 4ml di Brighy K, 4ml di Step 3, 4ml Special di Lights e 4-8 gocce di ECA. Il NO3 veine mantenuto approssimativamente intorno a 10-15ppm. La presenza di alghe BBA sulle rocce è costante ma inibita pesantemente dall'introduzione settimanale di circa 8ml di AlgExit della EasyLife. Purtroppo le Seiryu Stone (rocce calcaree, vedi la mia prova qui) portano a fine settimana un valore di KH pari a 8 punti partendo da un cambio d'acqua effettuato solo di tipologia osmotica (KH 0). Questo problema potrà essere risolto solo togliendo queste rocce. Da notare la crescita ottimale di Barbula sp. (Millimeter Moss) che preferisce intensa illuminazione e condizioni di durezza più elevate.

37 ADA new Amazonia Cape Stone rareaquaticplants
38 ADA new Amazonia Cape Stone rareaquaticplants

4 Millimeter moss Barbula sp

TUTTO L'ARTICOLO IN OGNI SUA PARTE E' DI PROPRIETA' ESCLUSIVA DI MASSIMO IANNELLATUTTI I DIRITTI RISERVATI - QUALSIASI USO PARZIALE O TOTALE DOVRA' ESSERE AUTORIZZATO